Approvato il bando “Sviluppo di Soluzioni Innovative 4.0”

Con l’avvio del nuovo triennio 2023-2025 dei progetti cosiddetti 20%, secondo la procedura prevista dall’art. 18 comma 10 della legge 580 e s.m.i, sono state destinate risorse ad ambiti valutati di interesse nazionale dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy.
Tra questi, la “Doppia Transizione Digitale ed Ecologica” (Piano Transizione 5.0) assume un ruolofondamentale per accompagnare le imprese verso percorsi di rafforzamento degli asset dell’innovazione e della sostenibilità, con servizi di formazione, assistenza, orientamento e sostegno diretto agli investimenti delle imprese.

A questo proposito, è stato approvato il bando “Sviluppo di Soluzioni Innovative 4.0”.
La misura è volta a sostenere lo sviluppo di tecnologie digitali 4.0 da parte delle MPMI in un’ottica di doppia transizione digitale ed ecologica.
 

Chi può fare domanda?

Possono fare domanda le MPMI lombarde con sede operativa iscritta in una delle Camere di commercio lombarde che prevedono una dotazione finanziaria per il presente bando: Bergamo, Brescia e Milano Monza Brianza Lodi.

La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 4.125.000. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi ammissibili, fino ad un massimo di 30.000 €. L’investimento minimo previsto è di 25.000 €. 

Spese ammissibili:

  1. consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati;
  2. formazione erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati;
  3. investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto;
  4. servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati;
  5. spese per la tutela della proprietà industriale;
  6. spese del personale dell’azienda solo se espressamente dedicato al progetto (fino a un massimo del 30% della somma delle voci di spesa da a) ad e)).
Tra i fornitori qualificati di servizi risultano: DIH-Digital Innovation Hub, EDI-Ecosistema Digitale per l’Innovazione, poli di innovazione digitale, centri di ricerca e trasferimento tecnologico, competence center, parchi scientifici e tecnologici, centri per l’innovazione, cluster tecnologici, incubatori certificati, FABLAB, start-up innovative, innovation manager, grandi imprese, Istituti Tecnici Superiori (ITS Academy) – elenco completo all’art. B.4 del bando.
 
Il contributo è concesso con procedura valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato al progetto. Il procedimento di valutazione si compone di una fase di verifica di ammissibilità formale e una fase di valutazione tecnica.

Deadline per partecipare al bando

Le domande di contributo possono essere presentate a partire dalle ore 11.00 dell’8 luglio 2024 fino alle ore 12.00 del 20 settembre 2024 a Unioncamere Lombardia esclusivamente in modalità telematica attraverso lo sportello http://webtelemaco.infocamere.it.
 
Back to top Drag