WG 1: Tecnologie e Metodologie per la continuità di cura

I macro obeittivi del tavolo sono

Intercettare

le esigenze di persone in stato di fragilità che abbisognano di supporti tecnologico-
personali e di comunicazione, anche a distanza, con il personale di cura e la propria rete
assistenziale

Rispondere

al bisogno di favorire e gestire la deospedalizzazione, garantendo in modo sostenibile
alti standard di cura e di mantenimento di qualità della vita (dei soggetti e dei care giver)

Fornire

competenze sanitarie, tecnologico scientifico, di business (collegamento con mercato per
immettere prodotto…) sia al pertenariato che all’esterno

I MOLTEPLICI RUOLI DELLE TECNOLOGIE NEGLI AMBIENTI DI VITA

Osservazione

delle interazioni della persona nell’ambiente (Con altre persone, con oggetti)

Tecnologie

di regolazione ambientale (comfort, sicurezza, adattabilità degli ambienti alle esigenze
del singolo)

Osservazione

del comportamento della persona (Videosorveglianza, sensori indossabili)

Tecnologie

di ausilio all’azione: facilitatori di azione/interazione (carrozzina, ortesi, ausili a vario
grado di complessità tecnologica, robot companion)

Tecnologie

domiciliabili che svolgono funzioni di cura/assistenza/monitoraggio/interazione con i
centri sanitari.

VERSO UNA DEFINIZIONE DI MEDICINA PERSONALIZZATA TAV

La visione TAV sulla Medicina Personalizzata vede le tecnologie come strumenti in grado di adattare la strategia terapeutica al genotipo e al fenotipo della persona, in linea con la definizione dell’European Council sulla Medicina Personalizzata.

Nella visione TAV le tecnologie sono:

  • In grado di monitorare real time l’efficacia della cura per fornire supporto al medico per la personalizzazione della stessa
  • in grado di rilevare azioni / interazioni degli utenti all’interno del proprio ambiente e con altre persone (monitoraggio) per produrre “smart real da ta world”
  • adattabili alle esigenze e alle caratteristiche degli utenti (adattabilità)
  • In grado di trasformare gli ambienti di vita in ambienti smart in relazione alle esigenze degli utenti (personalizzazione)

L’approccio TAV, basato su monitoraggio, adattabilità e personalizzazione, affronta in modo pervasivo e interdisciplinare tutti i campi che possono aiutare a migliorare le cure e lo stile di vita dei pazienti; dalla nutrizione all’attività fisica, passando anche per la creazione di ambienti di vita appropriati, spesso mirati a categorie di persone con bisogni specifici (ad esempio persone anziane o disabili). Queste stesse caratteristiche sono utilizzate nei piani di riabilitazione garantendo un approccio di Medicina Personalizzata nella gestione della cronicità, in linea con il nuovo piano di gestione regionale della cronicità.

I tre pilastri della medicina personalizzata per il TAV

ATTIVITA’ FISICA

NUTRIZIONE

STILE DI VITA